2003 ecom-sol

Creiamo il nostro CMS proprietario, che consente una facile integrazione tra i contenuti digital e prodotti destinati alla vendita. Incominciamo a vendere online e spedire prodotti dei migliori brand del fashion.

DevOps per non DevOps

Oggi si parla molto di DevOps, ma di cosa si tratta esattamente? DevOps è l’evoluzione se non addirittura il superamento delle pratiche Agile: Continuous Integration e Continuous Delivery consentono di realizzare funzionalità, testarle e metterle in produzione senza lungaggini o downtime.

Con l’Agile Community di Torino nel 2018 abbiamo realizzato un paio di serate in cui abbiamo approfondito i metodi, le tecniche, gli artefatti del mondo DevOps. Gli incontri sono stati strutturati in due parti: con un talk teorico iniziale e una dimostrazione pratica delle pratiche DevOps.


Il resoconto dell’incontro può essere letto qui:

Eccellenze artigiane in una nuova vetrina

ATTIVITA’: Realizzazione di e-commerce in Magento
PROGETTO:
Cardinale Scarpe Webshop
AMBITO DI INTERVENTO: Front-End, Back-End
TECNOLOGIE:
PHP, Magento, MySql
SVILUPPO:
2019-2020


Al numero 9 di via Belfiore a Milano c’è un negozio che subito cattura l’attenzione del passante per gli stipiti e l’architrave di color verde smeraldo scuro. Le vetrine sono piene di scarpe e l’insegna ha come stemma un blasone sormontato da una corona e il nome del negozio subito ben in evidenza: CARDINALE.

Guardando da fuori si vede un bell’andirivieni di uomini d’affari che entrano ed escono dal negozio: la voce ormai si è sparsa il negozio contiene migliaia di scarpe eleganti e sportive da uomo di ogni genere e tipo: mocassini, polacchini, sneaker, good year, francesine, stringate, con fibbia, con doppia fibbia, con frangia, a coda di rondine e chi più ne ha, più ne metta.
Cardinale vende scarpe artigianali realizzate su misura – quindi comode per definizione -, per lo più di ispirazione inglese.

L’attività ha ormai più di quarant’anni: iniziata dal padre è stata continuata dai figli Roberto e Fabrizio, che negli anni hanno voluto dare uno sguardo anche al mondo dell’e-commerce online.

La presenza di Cardinale nel mondo dell’e-commerce è relativamente recente: il primo e-commerce è di fine 2016 – inizio 2017.

Droplet ha conosciuto Cardinale grazie a due aziende amiche, con cui lavoriamo volentieri: Synesthesia e Twico. Con loro abbiamo ipotizzato una strategia per rinnovare l’e-commerce di Cardinale, bilanciando l’esigenza di costruire un e-commerce ricco e investimenti adeguati alla nuova avventura che Cardinale stava intraprendendo.

Nella costruzione dell’e-commerce abbiamo optato per la piattaforma Magento, utilizzando tuttavia un tema del marketplace di Magento, personalizzato secondo le esigenze, e una serie di moduli che ben si adattavano al contesto.

Nel realizzare l’e-commerce di Cardinale abbiamo cercato di rendere per quanto più possibile l’esperienza online simile all’esperienza in negozio: per rendere conto di tutta la ricchezza del catalogo di Cardinale abbiamo infatti modificato le categorie di Magento in modo che risultassero subito evidenti tutte le possibili scelte di modelli disponibili.

Il cuore del nostro lavoro è stata la scheda del prodotto, che è diventato un vero è proprio configuratore, che permette all’utente di scegliere colore, fondo e pellame della scarpa e di comunicare a Cardinale informazioni sulla calzata.

Il nuovo e-commerce è online da fine 2019 e dal maggio 2020 è disponibile anche la versione in Inglese.



Visita cardinalescarpe.it

La ricerca della semplicità: un webtool B2B per il settore dei ricambi auto

CLIENTE: Bre.r.a.
STRATEGY: Droplet/Bre.r.a.
UX/UI: Droplet
SVILUPPO: Droplet con 2018/2019 MySQL/Maria DB, Php, JQuery, API
LOGISTICA: Bre.r.a.
SVILUPPO: 2019

Sembrerebbe esserci un tool, un sito, un’App per ogni cosa, ormai. Per ogni brand, per ogni evento, per ogni campagna Marketing e così via. Ma quante sono i siti o le app che semplificano il lavoro dei loro creatori e che soprattutto vengono soprattutto utilizzati dagli utenti? Molto poche. Perchè gli App store sono ormai stracolmi, e l’offerta online è infinita ed emergere da questo mare magnum è sempre più difficile. Come si fa, dunque, a capire se l’investimento in tempo e denaro che è stato fatto nello sviluppo di uno strumento web, che pure rispetta tutte le migliori pratiche, è stato redditizio o meno per il business?

IL PUNTO DI PARTENZA: NECESSITÀ DI:

– Realizzare uno strumento per il la ricerca dei pezzi di ricambio.
– Offrire un’esperienza di semplice utilizzo agli utenti;
– Avere un unico luogo dove far confluire i preventivi degli utenti professionali
;
– Il tutto cercando di semplificare al massimo l’esperienza utente

Brera è un’azienda che si occupa di rivendere ricambi per auto ad altre aziende: si fidano di Brera perché ha il rapporto qualità/prezzo migliore rispetto ad altri competitors. Il successo dell’azienda è anche il suo principale problema: le richieste di pezzi di ricambio sono moltissime e per ognuno di essi c’è da controllare la disponibilità nel proprio magazzino e in quello dei fornitori, da controllare i costi della merce, da verificare le alternative… ogni giorno chi si occupa degli ordini è sommerso di lavoro e non riesce a venirne a capo.

Nel 2018 Brera ci contatta per verificare insieme se ci sono soluzioni digital per ottimizzare il lavoro.


Per prima cosa andiamo in azienda da loro per capire il loro modo di lavorare: parliamo con Claudio, l’amministratore di Brera con gli altri soci e gli impiegati.

L’incontro successivo è all’interno della sede di Droplet, in cui incominciamo a creare degli schemi e dei bozzetti sulla lavagna per descrivere quella che potrebbero diventare i nuovi flussi del processo digitale.
Incominciamo quindi a descrivere le necessità, le aspettative e i bisogni degli utenti di una possibile app: in breve, descriviamo le personas di Brera.


Successivamente descriviamo la user experience e la user interface e costruiamo un primo nucleo dell’app, che abbiamo dato in mano ai clienti di Brera per testare il suo utilizzo e la sua utilità.

Alla fine delle fasi di strategia, progettazione e sviluppo è emerso il prototipo di un app che Brera potrà dare ai suoi clienti. E’ un’app ibrida: per tutti gli articoli presenti in magazzino o presso i fornitori è possibile ordinare direttamente i prodotti con procedure di e-commerce B2B, per altri codici di prodotto è comunque possibile inviare una richiesta e rimanere in contatto con Brera.

In questo modo le richieste di informazioni sugli articoli (codici, prezzi, disponibilità) sono state quanto più possibile digitalizzate, lasciando che il personale si concentri sull’evasione degli ordini.

Se avete bisogno di rivedere i vostri processi in ottica digital, non esitate a contattarci.

Luxury B2B Shop: Redi Group

CLIENTE: Redi Group
STRATEGY: Droplet
UX/UI: Droplet
SVILUPPO: MySQL/Maria DB, Php, JQuery, API
LOGISTICA: Droplet/Redigroup
CUSTOMER SERVICE E POST VENDITE: Droplet/Redigroup
SVILUPPO: 2017/2019

Redi Group è una trading company attiva da più di 30 anni nella intermediazione di prodotti tra i produttori cinesi e alcune importanti catene della GDO in Italia e e all’estero.
Abbiamo conosciuto Redi Group nel 2012, quando il gruppo iniziò ad operare per vendere in Cina il lusso italiano in un mercato dove distribuzione e logistica erano ancora molto ancorati all’offline.

Insieme abbiamo intrapreso un percorso di crescita e maturazione del brand, partito dal rinnovamento della presenza digitale  e dal rafforzamento della web reputation  presso i clienti, arrivando alla progettazione di tool e servizi digitali sempre più volti alla integrazione del catalogo di prodotti con le principali piattaforme E-Commerce cinesi, oggi collegate tramite API e rifornite con procedure di dropshipping operato direttamente dai magazzini e negozi sul territorio italiano.

Visita redigroup.it

Uno shop per Investitori Intelligenti.

ATTIVITA’: Supporto al team di FW nella gestione del sito
AMBITO DI INTERVENTO: Store Management
PROGETTO: 2004/2020


Il nome di Francesco Carlà è assai noto a chi è interessato a trovare delle strategie per aumentare il rendimento dei propri investimenti.

La sua storia imprenditoriale incomincia nel 1988, anno in cui ha fondato Simulmondo, software house italiana che produceva i videogiochi interattivi di Tex Willer, Dylan Dog, Martin Mystère, ma anche di Diabolik, l’Uomo Ragno e molti altri…

Dall’imprenditoria è poi passato alla finanza: ha scritto best-sellers per Apogeo, è stato più volte ospite del Maurizio costanzo Show, ha condotto per anni Netstock per RaiNews24 e  ha insegnato alla alla IULM di Milano alla Sapienza di Roma

Simone Filippetti sul Sole 24 Ore definisce Francesco Carlà come  “il decano degli investitori online in Italia” e FinanzaWorld come “la community di investitori più seguita in Italia”.

Nel 1999 Francesco Carlà ha creato il sito FinanzaWorld, attraverso il quale oggi, con il figlio Lodovico, informa gli investitori italiani sulle migliori strategie da utilizzare nei mercati: da allora decine di migliaia di persone si sono abbonate alle sue newsletter, hanno visto i suoi video, hanno letto i suoi e-book e frequentato i suoi corsi.

Abbiamo conosciuto Francesco Carlà nel 2000 a Bologna e dal 2004 abbiamo deciso di lavorare insieme. Una collaborazione riuscita dal momento che dura da più di sedici anni!

Da buon investitore, Francesco Carlà sa che il suo core business è occuparsi dei mercati e scovare buon titoli da comunicare ai propri abbonati. Per questo ha voluto che Droplet lavorasse con lui e con il suo team nella gestione del sito di e-commerce.

Da più di sedici anni, Droplet affianca FinanzaWorld in una serie di attività che riguardano le procedure di e-commerce propriamente dette: la creazione, l’inserimento e la gestione delle newsletter di marketing (DEM); l’inserimento dei contenuti nel CMS (il content management), l’assistenza clienti; l’invio delle newsletter; l’emissione di fatture e di note di credito; la gestione dei rimborsi o dei cambi prodotto. In una parola, in tutto quello che riguarda lo store-management.

B2B Custom made per il mercato cinese

IN COLLABORAZIONE CON: Redi Group
PROGETTO: redigroup.it
ATTIVITA’: Realizzazione e gestione E-Commerce B2B2C
AMBITO INTERVENTO: Strategia, UX/UI, Front-End, Back-End, Store Management, Post vendita
TECNOLOGIE: PHP, MySQL, MySQL/Maria DB, JQuery, API
SVILUPPO: 2019


Redi Group inizia la sua esperienza negli anni ‘70 come produttore e rivenditore di mobili da esterno per la grande distribuzione. Negli anni 2000, data la grande concorrenza della Cina, decide di convertirsi come importatore di prodotti industriali cinesi in Italia.

La Cina è sicuramente un’opportunità, anche perché a furia di produrre e vendere prodotti al resto del mondo, nel corso di poco più di una decina d’anni nasce una classe di nuovi ricchi – anzi nuovi ricchissimi – che sono ansiosi di dimostrare il proprio status sociale. E naturalmente il modo più semplice per mostrare la propria ricchezza è indossare abiti di griffe costose. Per la moda italiana si è aperto quindi un mercato di nuovi potenziali clienti.


Redi Group capisce che la sua attività può essere doppia: oltre ad importare i prodotti cinesi in Italia, può esportare la moda e il lusso italiano all’estero.

Conosciamo Redi Group nel 2014, quando ci mette in contatto con Xiu, un grosso sito di moda italiana che diventerà cliente del nostro e-commerce Styledrops.

Dal 2016 al 2020 decidiamo di creare insieme a Redi group un e-commerce B2B a cui le aziende cinesi si potranno collegare per vedere quali sono i prodotti disponibili, pubblicarli sui loro e-commerce e venderli ai  clienti cinesi.

Per agire in maniera rapida, creiamo un “fork” del nostro e-commerce Styledrops e sviluppiamo una serie di funzioni dedicate al mercato B2B.

Nasce il portale Redigroup, che tecnicamente è un B2B2C: grazie all’accordo con venti fornitori italiani viene creato un catalogo di abbigliamento e accessori di moda italiana di fascia alta.

I prodotti vengono raccolti all’interno del database dell’e-commerce e inviati ad aziende cinesi e del Sud-Est Asiatico, che li possono consultare tramite il sito e tramite connessione ad API, li possono infine scegliere e proporre ai loro clienti finali in Cina e in Vietnam.

L’e-commerce realizzato si connette a 20 API differenti dei gestionali dei fornitori, scarica i prodotti e li memorizza all’interno del database e infine li espone (con un’appropriata scontistica dedicata) al cliente B2B. Le aziende cinesi possono quindi scegliere tra un catalogo di 50.000 prodotti.

I fornitori hanno API differenti e i clienti hanno le più diverse esigenze: c’è chi vuole che i pacchi siano accorpati e spediti a una warehouse centralizzata in Cina, chi vuole le spedizioni ad Hong-Kong, chi vuole l’etichetta di spedizione del cliente finale già prestampata sul pacco e chi più ne ha più ne metta…

Con Redi Group concordiamo che nella fase iniziale di questo lavoro (dall’ottobre 2016 al luglio 2019, circa) l’attività di store management sia affidata a Droplet. In quel periodo, quindi, ci occupiamo anche di ricevere i pacchi dei fornitori, di effettuare il controllo qualità della merce, di riassemblare i pacchi in questione secondo gli accordi di spedizione e di inviarli in Cina, di controllare le procedure amministrative e di rispondere ai clienti cinesi.

Si tratta di un lavoro in cui la strategia è in continua evoluzione: questa varietà di situazione ci obbliga a inventarci un lavoro di programmazione ad hoc, cucito addosso alle esigenze del progetto e dei clienti, con specifiche in costante cambiamento.

Se avete bisogno di uno sviluppo software cucito sulle vostre esigenze, non esitate a contattarci.

La Cina è sicuramente un’opportunità, anche perché a furia di produrre e vendere prodotti al resto del mondo, nel corso di poco più di una decina d’anni nasce una classe di nuovi ricchi – anzi nuovi ricchissimi – che sono ansiosi di dimostrare il proprio status sociale. E naturalmente il modo più semplice per mostrare la propria ricchezza è indossare abiti di griffe costose. Per la moda italiana si è aperto quindi un mercato di nuovi potenziali clienti.

Redi Group capisce che la sua attività può essere doppia: oltre ad importare i prodotti cinesi in Italia, può esportare la moda e il lusso italiano all’estero.

Conosciamo Redi Group nel 2014, quando ci mette in contatto con Xiu, un grosso sito di moda italiana che diventerà cliente del nostro e-commerce Styledrops.

Dal 2016 al 2020 decidiamo di creare insieme a Redi group un e-commerce B2B a cui le aziende cinesi si potranno collegare per vedere quali sono i prodotti disponibili, pubblicarli sui loro e-commerce e venderli ai  clienti cinesi.

Per agire in maniera rapida, creiamo un “fork” del nostro e-commerce Styledrops e sviluppiamo una serie di funzioni dedicate al mercato B2B.

Per Redi Group Droplet non si limita solo ad offrire le strategie e le tecnologie adeguate al progetto B2B, ma gestisce concretamente gli aspetti operativi delle spedizioni in Cina e Far East grazie alle risorse e il know-how della nostra struttura logistica.

Redi Group inizia la sua esperienza negli anni ‘70 come produttore e rivenditore di mobili da esterno per la grande distribuzione. Negli anni 2000, data la grande concorrenza della Cina, decide di convertirsi come importatore di prodotti industriali cinesi in Italia.

La Cina è sicuramente un’opportunità, anche perché a furia di produrre e vendere prodotti al resto del mondo, nel corso di poco più di una decina d’anni nasce una classe di nuovi ricchi – anzi nuovi ricchissimi – che sono ansiosi di dimostrare il proprio status sociale. E naturalmente il modo più semplice per mostrare la propria ricchezza è indossare abiti di griffe costose. Per la moda italiana si è aperto quindi un mercato di nuovi potenziali clienti.

Redi Group capisce che la sua attività può essere doppia: oltre ad importare i prodotti cinesi in Italia, può esportare la moda e il lusso italiano all’estero.

Conosciamo Redi Group nel 2014, quando ci mette in contatto con Xiu, un grosso sito di moda italiana che diventerà cliente del nostro e-commerce Styledrops.

Dal 2016 al 2020 decidiamo di creare insieme a Redi group un e-commerce B2B a cui le aziende cinesi si potranno collegare per vedere quali sono i prodotti disponibili, pubblicarli sui loro e-commerce e venderli ai  clienti cinesi.

Per agire in maniera rapida, creiamo un “fork” del nostro e-commerce Styledrops e sviluppiamo una serie di funzioni dedicate al mercato B2B.

Per Redi Group Droplet non si limita solo ad offrire le strategie e le tecnologie adeguate al progetto B2B, ma gestisce concretamente gli aspetti operativi delle spedizioni in Cina e Far East grazie alle risorse e il know-how della nostra struttura logistica.

Con soluzioni personalizzate secondo le esigenze di ogni progetto: creazione catalogo, supporto tecnico ed amministrativo, gestione del magazzino presso le strutture del cliente, gestione in dropshipping (spedizione dal fornitore) stock presso magazzini della nostra struttura o dei nostri fornitori affiliati

E-Commerce360: Styledrops.com

STRATEGY: Droplet
UX/UI: Droplet
SVILUPPO: 2003/2019 MySQL/Maria DB, Php, JQuery, API
LOGISTICA: Droplet
CUSTOMER SERVICE E POST VENDITE: Droplet


Una Start-up, la prima, la nostra.Prima di iniziare a vendere accessori e calzature fashion negli Stati Uniti ed in Europa ci siamo chiesti che cosa ci fosse disponibile online. Quali siti ECommerce, con quali prodotti, a che prezzo, in quale lingua con quale tipo di servizio di delivery…
Diciamo la verità, all’inizio non abbiamo riempito di dati tabelle Excel con i risultati della nostra ricerca ma ci siamo “limitati” a immagazzinarli ed elaborarli innanzitutto nella nostra testa. Non ci interessavano tutti i mercati (le risorse erano comunque limitate). Volevamo concentrarci sui consumatori di calzature ed accessori Made in Italy in USA ma soprattutto sul grande limite che molti di loro si trovavano ad affrontare: la distribuzione del prodotto disomogenea sul territori, i prezzi elevati le collezioni limitate nel numero e nella varietà.
Ci cuciamo addosso un CMS ed un database di prodotti ottenuto unendo il meglio dei cataloghi dei fashion shop dei dintorni. Andiamo online con Styledrops.com che, prima che un sito ecommerce, è stato un progetto intorno ad un’ idea che si è rivelata vincente: portare direttamente e in pochi giorni a casa degli utenti qualcosa che era sempre e solo stato venduto in negozi fisici di lusso nel centro delle grandi città del nordamerica.
Oggi, dopo 16 anni, ciò che distingue il progetto sono i 107 paesi al mondo raggiunti, i 4000+ ordini gestiti ogni anno, il network di fornitori che consente di proporre un catalogo di oltre 50000 sku ogni stagione, una piattaforma e commerce proprietaria aggiornata e sviluppata internamente, flessibile ed adattabile a piccoli e medi produttori o esercizi commerciali che vogliano fare ECommerce direttamente o indirettamente tramite i Marketplace.

Il tutto tenuto insieme dall’esperienza diretta nelle vendita e nel delivery di prodotto maturata dai creatori e sviluppatori della piattaforma.

Gestione Team Sviluppo Magento 2.1

CLIENTE: Synestesia
TEAM:
Droplet/Synestesia
PROGETTO:
Su piattaforma Magento 2.1
SVILUPPO:
2019

Come sempre il progetto è stato sfidante: costituire in poco tempo un team di professionisti specializzati su Magento che realizzasse una interfaccia utente per la gestione dell’offerta di una compagnia telefonica leader di mercato.

Grazie a Synesthesia abbiamo fatto parte del team e ci siamo imbarcati in questa avventura.

Alla fine la squadra è stata formata da 5/6 programmatori Magento, uno Scrum Master e vari responsabili del progetto da parte del cliente.

Incontri, colloqui, riunioni, test… con un continuo un continuo adattamento e ri-allineamento del progetto in base alle richieste della committenza.

Poco dopo la costituzione del team l’app ha visto la luce nella sua forma embrionale e nel corso delle realeases successive è stata costantemente migliorata.